Sacro Monte di Crea

[Origini][Storia][SacroMonte][Chiesa][Arte][Convento][Cappelle][Servizi][Vita][Orari][Sommario]


IL SACRO MONTE

Il Sacro Monte si eleva con i suoi 443 metri presso il limite nord del Monferrato, fasciato da un prezioso manto verde, in uno splendido scenario naturale.

Circondato da dolci ondulazioni coperte di vigneti e di boschi, offre visioni panoramiche sconfinate: la pianura padana coronata dalle Alpi e le colline del Monferrato fino all’Appennino Ligure.

Nel 1980 con legge regionale stato istituito il "Parco Naturale e area attrezzata del Sacro Monte di Crea" comprendente 47 ettari di terreno, prevalentemente boschivo, dei comuni di Serralunga di Crea e Ponzano. La legge ha riconosciuto il valore culturale del santuario e mira a conservare integro e valorizzare l’ambiente paesaggistico, la chiesa, il convento, le cappelle e tutte le attrezzature recettive e di servizio. Un suggestivo viale pianeggiante circonda il Sacro Monte e altri viali costituiscono la Via Sacra che collega tra di loro tutte le cappelle.

LA CHIESA

Eretta sul luogo dell’oratorio attribuito a S. Eusebio, esisteva gi all’epoca delle Crociate, com’ testimoniato da reperti di Arte Romanica venuti alla luce recentemente e posizionati nei primi pilastri della navata.

Fu ampliata da Guglielmo VIII Paleologo alla fine del Quattrocento, poi ancora nel 1600 quando fu costruita la facciata, su cui ora campeggia il bel mosaico di Dalle Ceste, che rappresenta l’Assunzione di Maria. L’interno a tre navate con volte a crociera rialzata, con costoloni rotondi, sostenute da pilastri, di stile gotico. Sulla parete di fondo della navata centrale collocata la grande composizione pittorica di pittore ignoto della seconda met del Settecento che rappresenta l’Assunzione della Madonna.

In occasione del restauro di questa grande tela stato ritrovato un affresco, di pari dimensioni, eseguito da pittore ignoto attorno alla met del ‘400.

A causa dei gravi danni subiti era stato ricoperto dalla tela dell’Assunta che campeggia sull’Altare maggiore. La visione dell’affresco , per ora affidata alla documentazione fotografica.

Dietro l’altare maggiore, due archi protetti da eleganti cancellate delimitano lo spazio delle cappelle di Santa Margherita e della Madonna. Altre due cappelle, si aprono in corrispondenza delle navate laterali.

Il Campanile del 1400 ed stato sopraelevato nel 1929.

La Cappelle della Madonna il cuore del santuario ove custodita la venerata immagine, ieratica scultura in legno rivestita di manto prezioso e incoronata il 5 agosto 1890. Da visitare il corridoio che fiancheggia a sud la chiesa, ricca e interessante esposizione di ex voto.


[Origini][Storia][SacroMonte][Chiesa][Arte][Convento][Cappelle][Servizi][Vita][Orari][Sommario]